Autore: Barbara Favaro

Pensiamo tutti di essere dei grandi e capaci comunicatori. Tutti ci sbagliamo. Basterebbe mettersi dal lato opposto di noi stessi per accorgersi del vuoto. Tutto il vuoto che c’è, causa di tutto il male che c’è. Pensiamo. Pensiamo. Pensiamo. Tutto rimane dentro di noi. Il resto – quello che esce – non può essere abbastanza […]

Leggi tutto

Durante questa settimana appena trascorsa il mio mantra è stato: ho-la-forza-di-portare-a-termine-il-mio-compito-in-modo-equilibrato. La parola chiave è: equilibrato. Questo proposito si è rivelato essere ben al di là delle mie forze perché mi è difficile tacere. Difficile è vivere con gli uomini perché tacere è così difficile. Friedrich Wilhelm Nietzsche Conoscendo perfettamente il mio tallone d’Achille, mi […]

Leggi tutto

Tutta questione di interpretazione. E provate a darmi torto. Non si tratta solo di cambiare punto di vista, di guardare le cose attraverso una prospettiva nuova o diversa. No, non solo. Non esattamente. Interpretare è ascolto, comprensione, ri-creazione. Può diventare Arte. Prima studi, poi rifletti, e se comprendi (non è mica scontato) allora da quelle […]

Leggi tutto

Qual è il tuo superpotere? Non rispondi? Non lo sai? Ci stai pensando? Stai valutando se rispondermi oppure no? Stai prima cercando di capire dove sto andando a parare? Hai lo scazzo e stai per mandarmi a quel paese? Stai sorridendo? Hai intenzione di rispondermi in modo ironico e confondermi le idee? Hai deciso di […]

Leggi tutto

Una settimana passa in fretta e anche i migliori propositi possono arrendersi davanti alla frenetica produzione di contenuti alla quale chi fa il mio mestiere deve attenersi. Se riesci a non farti prendere dall’ansia, vinci. Riesci a produrre, a produrre mantenendo una certa qualità e a sopravvivere. Può sembrare una delle mie solite banali battute, […]

Leggi tutto

Mi sono trovata in una situazione in cui dovevo far presente a un giovane collega quanto il suo lavoro fosse prezioso per il team, indipendentemente da cosa ne avremmo potuto fare con il prodotto che ci aveva confezionato. Il lavoro glielo avevo chiesto io, i limiti per poterlo utilizzare mi erano stati imposti dall’alto e […]

Leggi tutto

Anni fa mi venne chiesto di fare tabula rasa per quel che riguardava la mia idea di scrittura (e anche della mia scrittura). Stavo iniziando il mio percorso alla Scuola Holden (due anni di Master in Tecniche della Narrazione) e per permettermi di imparare tutto quello che mi veniva chiesto di imparare avrei dovuto mettere […]

Leggi tutto

Sono fatalmente affascinata dalle domande che fanno saltare il tavolo. Sono quelle domande che tolgono il velo non a ciò che non si conosce, ma a verità che stanno sotto gli occhi di tutti e vengono lasciate lì a marcire. Quando qualcuno si prende la briga di argomentare con dovizia queste ovvietà, tacitamente considerate intoccabili, […]

Leggi tutto

Mi è capitato soltanto una volta: il buio attorno, davanti a me un campo incolto e… centinaia di lucciole a brillare qua e là. Era come essere in mezzo a un evento magico e antico. Sacro. La mia repulsione per gli insetti, con pazienza e una certa dose di fermezza, nel tempo si è ridotta, […]

Leggi tutto
error

Enjoy this blog? Please spread the word :)